Lander libero – No all’estradizione

 

Questa sera la Corte di cassazione italiana deciderà dell’estradizione di Lander Fernandez, rifugiato politico, militante indipendentista basco, amico e compagno. Gli spagnoli accusano Lander di avere partecipato all’incendio di autobus vuoto nel 2002 durante una manifestazione a Bilbao. Le accuse si basano su dichiarazioni rese sotto tortura da un coimputato.

lander_fernandez

 

Se estradato, Lander rischia la tortura, l’isolamento e molti anni di condanna. La stessa situazione di quella dei quasi 600 prigionieri politici attualmente incarcerati dalla repressione spagnola e francese contro il movimento per l’indipendenza e il socialismo nel Paese Basco. La stessa situazione degli oltre 10’000 torturati dall’esercito spagnolo in 50 anni di conflitto armato.

Il nostro pensiero e la nostra solidarietà vanno a Lander, Irati e a tutti i compagni e le compagne del comitato “uncasobascoaroma”.

No all’estradizione di Lander.
No alla criminalizzazione del movimento di liberazione nazionale basco.

PRESOAK KALERA, AMNISTIA OSOA.
Prigionieri nelle strade. Amnistia per tutti e tutte.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>